Il tema della violenza in famiglia in un nuovo corto animato - Plair Garcia- Fernandezsesma

Home
Articoli
Il tema della violenza in famiglia in un nuovo corto animato - Plair Garcia- Fernandezsesma

Il tema della violenza in famiglia in un nuovo corto animato - Plair Garcia- Fernandezsesma

Argomento

Maltrattamento minorile

Trama

Il cortometraggio tratta della delicata tematica della  violenza domestica ed è stato realizzato dall’illustratrice e animatrice  americana Plair Garcia- Fernandezsesma; presentato alla sua tesi di laurea  alla Rhode Island School of Design. Il filmato, inizialmente, mostra una  situazione famigliare caratterizzata da: padre, madre e figlia. Queste ultime  subiscono passivamente maltrattamenti da parte del padre. La violenza viene  raccontata attraverso gli occhi della bambina che è la protagonista del  video; la quale è doppiamente coinvolta nella violenza in quanto vittima  della brutalità del padre e perché spettatrice dei maltrattamenti nei  confronti della madre. L’espressione della violenza è volutamente indiretta  cioè evocata dal colore rosso e dalla costante presenza di una nube scura  intorno alla figura del padre per rappresentare la brutalità e la crudeltà  dell’uomo. In un primo momento, infatti, il gesto del padre di toccare il  viso della bambina è accompagnato da una macchia rossa così come accade sul  corpo della madre. La figura della madre viene raccontata anche come capace  di saper difendere la bambina dalle violenze, seppur vittima, e ciò è rappresentato dal gesto di accarezzare la bambina e far svanire così la  macchia rossa.

In alcuni momenti, nello sviluppo del cortometraggio, ci  sono però delle sequenze in cui la violenza è diretta ed esplicita: quando il  padre afferra la bambina per un braccio brutalmente e quando procura ad essa  una bruciatura con la sua sigaretta (tra i segnali fisici riconoscibili del  maltrattamento minorile troviamo indicati la frequente comparsa di lividi,  ustioni o bruciature sospette). Nel video, la tematica della violenza è  volutamente associata all’assenza di dialoghi e dalla minore o maggiore  intensità della musica e dei rumori di sottofondo, con il fine di caricare di  significato le immagini. Le sequenze del cortometraggio mostrano una  progressione della violenza, infatti nelle immagini finali, si evidenzia una  maggiore aggressività nei confronti delle vittime (la madre resta inerme a  terra dopo essere stata colpita e la bambina viene inseguita dal padre).

Il tema della violenza viene correlato alla crudeltà del  padre sugli animali e la bambina, infatti, si immedesima in essi. Ci sono dei  momenti in cui lei immagina l’animale che, spogliandosi della sua pelliccia,  assume le sembianze della madre. Inoltre, nelle ultime sequenze del  cortometraggio, la bambina, correndo via dal padre, si identifica in un  cerbiatto che tenta di scappare per sfuggire al pericolo. Un particolare  molto significativo è che la figura del padre viene ritratta senza occhi fino  al momento in cui compaiono, sul finale, quando cade vittima della sua stessa  violenza (rimanendo intrappolato in una morsa che lui stesso ha posizionato  nel fiume).

Tipo

Cortometraggio

Autore/Editore Video

Plair Garcia- Fernandezsesma

Durata

10:15

URL d'Origine

http://www.artribune.com/television/2021/02/video-corto-animato-violenza-domestica-ciervo/

Lingua

Solo Musica

Sottotitoli

Giudizio

Valutazione Complessiva:
5
/5
Qualità nella trattazione del Tema:
5
/5
Efficacia Comunicativa:
5
/5
Qualità tecnica del Video:
5
/5
Il sito utilizza cookie per garantire un'esperienza ottimale. Cliccando su "accetta" acconsenti al loro uso
Scrivi un Messaggio
Scrivi un Messaggio
Accetto la Privacy Policy
L'invio del tuo messaggio è andato a buon fine.

Siamo lieti che tu ci abbia scritto! A breve il messaggio sarà visionato dallo Staff del Centro Studi. Ti risponderemo quanto prima.

Cordiali saluti, la Tutor del Centro Studi, dr.ssa Carmela Carotenuto.
Oops! Qualcosa è andato storto!